Condomini: modifiche alle prescrizioni di prevenzione incendi

Amministratore di Condominio > Notizie > Condomini: modifiche alle prescrizioni di prevenzione incendi

Maggio 27, 2019

Con il Decreto 25 gennaio 2019, sono state modificate le prescrizioni di prevenzione incendi per i condomini con altezza antincendio superiore a 12 metri, sulla base del DM 16 maggio 1987.

Le variazioni alle precedenti norme riguardano sostanzialmente:
Nuovi requisiti antincendio per le facciate
– Si applica agli edifici superiori a 24 metri di nuova realizzazione o che effettuano il rifacimento delle facciate per una superficie superiore al 50%. (gli interventi vanno effettuati secondo le prescrizioni della lettera circolare 5043 del 15 aprile 2013).

Nuovi requisiti riguardanti l’installazione di un sistema di segnalazione incendi
– Si applica agli edifici superiori a 54 metri entro due anni dall’ingresso in vigore del decreto.

Nuovi requisiti riguardanti l’installazione di un sistema di evacuazione sonora
– Si applica agli edifici superiori a 80 metri entro due anni dall’ingresso in vigore del decreto.

Nuovi requisiti riguardanti l’implementazione del sistema di gestione delle emergenze
Si applica agli edifici superiori a 12 metri entro un anni dall’ingresso in vigore del decreto.

Al fine di supportare le attività degli amministratori, si riporta di seguito una sintesi (non esaustiva) delle principali prescrizioni di prevenzione incendi da adottare all’interno dei fabbricati di civile abitazione.

Fabbricati di altezza inferiore ai 12 metri
– Nessuna prescrizione ai fini antincendio.

Fabbricati di altezza compresa tra 12 e 24 metri
– Iter di prevenzione incendi: non soggetto
– Resistenza al fuoco vani scala, vani ascensore e filtri (se previsti) – REI 60
– Va garantito accesso all’area alle autopompe dei VVF (misure specifiche di accesso all’area)
– Va garantita possibilità di accostamento delle autoscale dei VVF (misure specifiche dell’area)
– Larghezza scale almeno 1,05 m
– Apertura per evacuazione fumi di superficie pari a 1 mq in cima alle scale
– Va implementato sistema di gestione dell’emergenza (nuovo)

Fabbricati di altezza compresa tra 24 e 32 metri
– Iter di prevenzione incendi: soggetto Categoria A
– Resistenza al fuoco vani scala, vani ascensore e filtri (se previsti) – REI 60
– Va garantito accesso all’area alle autopompe dei VVF (misure specifiche di accesso all’area)
– Va garantita possibilità di accostamento delle autoscale dei VVF (misure specifiche dell’area)
– Larghezza scale almeno 1,05 m
– Apertura per evacuazione fumi di superficie pari a 1 mq in cima alle scale
– Previsto sistema di estinzione ad idranti
– Va implementato sistema di gestione dell’emergenza (nuovo)

Fabbricati di altezza compresa tra 32 e 54 metri
– Iter di prevenzione incendi: soggetto Categoria B
– Resistenza al fuoco vani scala, vani ascensore e filtri (se previsti) – REI 90
– Va garantito accesso all’area alle autopompe dei VVF (misure specifiche di accesso)
– Larghezza scale almeno 1,05 m
– Apertura per evacuazione fumi di superficie pari a 1 mq in cima alle scale
– Previsto sistema di illuminazione di emergenza
– Previsto sistema di estinzione ad idranti
– Va implementato sistema di gestione dell’emergenza (nuovo)

Fabbricati di altezza compresa tra 54 e 80 metri
– Iter di prevenzione incendi: soggetto Categoria C
– Resistenza al fuoco vani scala, vani ascensore e filtri (se previsti) – REI 90
– Va garantito accesso all’area alle autopompe dei VVF (misure specifiche di accesso)
– Larghezza scale almeno 1,20 m
– Apertura per evacuazione fumi di superficie pari a 1 mq in cima alle scale
– Previsto sistema di illuminazione di emergenza
– Previsto sistema di estinzione ad idranti
– Va implementato sistema di gestione dell’emergenza (nuovo)
– Va installato sistema di segnalazione allarme incendio (nuovo)

Fabbricati di altezza superiore a 80 metri
– Iter di prevenzione incendi: soggetto Categoria C
– Resistenza al fuoco vani scala, vani ascensore e filtri (se previsti) – REI 120
– Va garantito accesso all’area alle autopompe dei VVF (misure specifiche di accesso)
– Larghezza scale almeno 1,20 m
– Apertura per evacuazione fumi di superficie pari a 1 mq in cima alle scale
– Previsto sistema di illuminazione di emergenza
– Previsto sistema di estinzione ad idranti
– Va implementato sistema di gestione dell’emergenza (nuovo)
– Va installato sistema di segnalazione allarme incendio (nuovo)
– Va installato sistema di evacuazione sonora (nuovo)

 

Scarica i documenti in PDF
Edifici_Civile_abitazione_Testo_Coordinato.pdf
sicurezza_antincendio_facciate_edifici_lc_15_04_2013_n_5043.pdf